Come un gatto in tangenziale

Una storia forte, piena di ritmo, che colpisce nel segno e mostra senza giri di parole quanta distanza ci sia tra i più alti pensieri e le più elementari esigenze. Ora su TIMVISION.

La commedia all’italiana è una definizione nobile di cui in pochi oggi, nel cinema nostrano, possono fregiarsi. Sta a indicare i film che fanno ridere e pensare, che riflettono con il sorriso sui contrasti della società, che pungono con leggerezza, che sottolineano costumi e malcostumi tipici del Belpaese. Come un gatto in tangenziale rientra in questa eletta schiera con una storia forte, piena di ritmo, capace di colpire nel segno, mostrando senza giri di parole quanta distanza ci sia tra i più alti pensieri e le più elementari esigenze. Uno scontro, ben rappresentato tra primi e ultimi della classe, tra borghesi e proletari, che Riccardo Milani, regista del film, affida a una narrazione densa di significati.


Uno scontro che diventa presto incontro

Giovanni (Antonio Albanese) è un intellettuale che ha a cuore l’integrazione sociale. Lavora per conto del Parlamento europeo, è l’anima di un think tank che studia e analizza la realtà delle periferie, ha posizioni di sinistra che però non sono state mai messe alla prova dei fatti. L’occasione gli viene offerta da Agnese (Alice Maselli), la sua figlia tredicenne. La ragazzina presenta al padre il suo fidanzato, Alessio (Simone De Bianchi), proveniente da Bastogi, un quartiere difficile di Roma, dimenticato dalle istituzioni e dall’amministrazione cittadina.

Preoccupato per quanto sta accadendo, Antonio cerca di capire in che situazione si sia messa la figlia. Seguendo le mosse di quest’ultima, si imbatte in Monica (Paola Cortellesi), madre di Alessio. La donna – linguaggio sboccato, tatuaggi in bella vista, modi assai sgraziati – non è contenta della relazione al pari del consuocero. Con idee opposte ma vicine, entrambi tentano di dissuadere i ragazzi senza successo. Iniziano così a frequentarsi mettendo in risalto tutte le loro differenze, tutte le loro ipocrisie, tutti i loro difetti. Il loro confronto fa emergere con prepotenza i contesti sociali di riferimento. La situazione si esaspera notevolmente quando entrano in gioco Luce (Sonia Bergamasco), madre di Agnese appena tornata dalla Francia dove coltiva lavande, e Sergio (Claudio Amendola), burbero padre di Alessio appena uscito dal carcere di Rebibbia. 

Commedia amara con un cast ben assortito

Come un gatto in tangenziale è una commedia amara che poggia le sue fortune su un cast ben assortito, capitanato da Paola Cortellesi, ruspante nel dare carne e tatuaggi a Monica, e Antonio Albanese, perfetto per evidenziare le contraddizioni del ceto medio riflessivo da lui impersonato. Meritano una menzione Claudio Amendola e Sonia Bergamasco. Il primo dà voce alle istanze della borgata con un pensiero che, per quanto duro e difficile da accettare, appare onesto; la seconda invece mostra il perbenismo di chi sa non coniugare le parole ai fatti, persa com’è in visioni politiche e culturali che non fanno mai i conti con la realtà.

Riccardo Milani, regista del film, peraltro marito di Paola Cortellesi, ha curato una commedia scomoda che specchia le antinomie, le insofferenze e le velleità dei tanti personaggi in campo. Del resto, sin dal suo esordio cinematografico nel 1997 dietro la macchina di presa di Auguri professore con protagonista Silvio Orlando, Milani è un autore capace di raccontare lo spirito dei tempi, di inserirsi nel dibattito pubblico con delicatezza e precisione, riuscendo ad affrontare con leggerezza temi forti e problematici. La sua carriera – da Benvenuto presidente (2013) a Scusate se esisto (2014), passando per le esperienze televisive in Tutti pazzi per amore (2008-2010) e Una grande famiglia (2012-2013) – è emblematica in tal senso. 

 
 
ACCEDI - REGISTRATI

Oltre 10.000 titoli tra film, serie TV, cartoni e documentari.


ACCEDI ADESSO

SERIE TV
Tuesday, 19 June 2018
La dura vendetta di Amanda Clarke. Un piano che farà pentire amaramente coloro che hanno voltato le spalle alla sua famiglia. Ora su TIMVISION. Continua »

SERIE TV
Friday, 15 June 2018
Amatissima dai millennials, la serie riparte dalla chiusura della seconda stagione che aveva sancito la scomparsa della magia dal mondo reale. In esclusiva su TIMVISION. Continua »

SERIE TV
Friday, 08 June 2018
Come si arrivò a produrre le più potenti armi di distruzione di massa che l’uomo abbia mai creato? Lo racconta la serie tv firmata da Sam Shaw. Ora su TIMVISION. Continua »

Da vedere su TIMVISION
Ogni giorno qualcosa di nuovo. Scopri cosa c'è assolutamente da non perdere su TIMVISION. Provare non costa niente: è gratis.
CINEMA
Una commedia lunare che racconta con sensibilità la vita, la solitudine, la morte. Prodotta da Bibi Film e Rai Cinema in collaborazione con TIMVISION. Dal 7 giugno al cinema. Continua »

SERIE TV
Al Biografilm Festival per presentare l'ultimo episodio della prima stagione, regista e cast si concedono ai fan e spiegano lo straordinario successo della serie targata TIMVISION. Continua »

SERIE TV
Generi diversi, dal poliziesco al fantasy sovrannaturale, per mostrare come spesso il crimine abbia radici che affondano nella notte dei tempi. Il cofanetto completo è su TIMVISION. Continua »

le serie in esclusiva
Per gli abbonati TIMVISION le grandi serie arrivano prima. Scopri le serie TV in anteprima e guardale in una maratona non-stop.
SERIE TV
SERIE TV
La dura vendetta di Amanda Clarke. Un piano che farà pentire amaramente coloro che hanno voltato le spalle alla sua famiglia. Ora su TIMVISION.

SERIE TV
SERIE TV
Amatissima dai millennials, la serie riparte dalla chiusura della seconda stagione che aveva sancito la scomparsa della magia dal mondo reale. In esclusiva su TIMVISION.

SERIE TV
SERIE TV
Come si arrivò a produrre le più potenti armi di distruzione di massa che l’uomo abbia mai creato? Lo racconta la serie tv firmata da Sam Shaw. Ora su TIMVISION.

SERIE TV
SERIE TV
Al Biografilm Festival per presentare l'ultimo episodio della prima stagione, regista e cast si concedono ai fan e spiegano lo straordinario successo della serie targata TIMVISION.

Il grande cinema su TIMVISION
Per gli appassionati di cinema TIMVISION è il posto ideale: i film si sviluppano sulle ampie sfumature, dalla commedia al giallo, passando per la fantascienza e il cinema d'autore. In più su TIMVISION il grande cinema italiano è sempre di casa.
CINEMA
Commedia - Italia, 2006, 100 min.
Un film che cresce e fa crescere, perfetto per perdersi nella baraonda dei ricordi, ideale per proiettarsi in un futuro dalle tante incognite. Ora su TIMVISION.

CINEMA
Azione - USA, 2011, 95 min.
Da un romanzo poco conosciuto a un film pluripremiato: Ryan Gosling e Carey Mulligan nell'opera più apprezzata di Nicolas Winding Refn. Ora su TIMVISION.

CINEMA
Horror - USA, 1980, 105 min.
Un punto d’arrivo della vicenda di Brian De Palma, un soprendente precedente di 'genere nel genere'. Ora su TIMVISION.

CINEMA
Commedia - Italia, 2018, 100 min.
Benito Mussolini torna sulla Terra. Un aspirante scrittore intravede lo scoop, ma finirà per diventare uno strumento... per il ritorno del Duce al potere. Ora su TIMVISION.

CINEMA
Biografico - USA, 1980, 129 min.
Un’opera entrata di diritto nella storia alta del cinema, summa della pluripremiata ditta Scorsese–De Niro. Ora su TIMVISION.

CINEMA
Biografico - GB, USA, D, 2016, 106 min.
L'incredibile storia di Eddie Edwards, Colombo senza America, Robin Hood senza arco, Casanova senza donne. Davvero bravo, furbo soprattutto. Ora su TIMVISION.

CINEMA
Fantascienza - USA, 2016, 143 min.
Un capitolo che riprende i temi cari alla saga dei mutanti e inserisce nuovi spunti di riflessione tra epiche battaglie e scontri memorabili. Ora su TIMVISION.

CINEMA
Commedia - Italia, 2017, 90 min.
Cosa si è disposti a fare per diventare madre quando la natura non ci viene in soccorso? Ora su TIMVISION.








Vai alla home di tvzap.it
Copyright © 1999-2017 Elemedia S.p.A. Tutti i diritti riservati — Gedi Gruppo Editoriale S.p.A. — P.Iva 05703731009