Humans

Cosa definisce l’umanità? È un diritto di nascita o l'autocoscienza, i ricordi e l'esperienza contribuiscono a rendere umano chiunque li possegga? In anteprima esclusiva su TIMVISION.


Cosa distingue un essere umano da una sua creazione del tutto simile è materia d'indagine di Humans, serie fantascientifica nata dalla collaborazione tra l'americana AMC e la britannica Channel 4 e incentrata su una manciata di androidi senzienti. Nello show Mia, Niska, Max e Odi sono robot nel senso originariamente attribuito agli esseri artificiali di aspetto umanoide (androidi, per l'appunto) dallo scrittore ceco Karel Capek in "R.U.R. - Rossum's Universal Robots". In quest'opera teatrale del 1920 i robot sono costruiti per sostituire l'uomo nelle mansioni più umili e pesanti, in tutto e per tutto schiavi (il termine ceco ha la stessa radice del verbo che definisce il lavoro manuale). Nella prima stagione Mia, impiegata come governante, e Niska, assegnata alla prostituzione in un bordello, cercano di riunirsi ad altri "synth" dotati di coscienza; l'interazione con la prima, in particolare, aiuta la famiglia umana degli Hawkins a realizzare la misura degli abusi subiti da lei e dai suoi simili e a interrogarsi sull'eventualità che sia, a tutti gli effetti, una persona.

Humans, ispirato alla serie scandinava Real Humans, indaga cautamente su cosa definisca l'umanità: se sia un diritto di nascita o se l'autocoscienza, i ricordi e l'esperienza non contribuiscano a rendere umano chiunque li possegga, sebbene artificiale. Tematiche correlate - quali sono le alternative per una corretta integrazione, quali i meccanismi di reazione che informano gli umani nei confronti degli androidi, come si attribuiscono legalmente lo statuto di umanità e i diritti civili dei synth - sono approfondite nella seconda stagione, quando gli esemplari autocoscienti si moltiplicano. 

Nella puntate della seconda stagione, il campo di ricerca si allarga anche ad altre declinazioni postumane: oltre al caso - unico - di Leo, uomo con un corpo e un cervello parzialmente artificiali, è introdotta V, digitalizzazione senziente di una mente umana che esiste in forma di codice informatico (e solleva la questione, cara alla letteratura cyberpunk, della possibilità o meno di ritenere la propria umanità in mancanza di sensi - tatto, olfatto etc - e di un contatto col mondo attraverso di essi). Gli autori della serie Sam Vincent e Jon Brackley, a proposito dei nuovi episodi, hanno spiegato: "La differenza principale con la prima annata è che questa volta ci sono synth la cui coscienza è stata attivata da poco, mentre Mia e la sua famiglia sono già senzienti quando li incontriamo. Abbiamo deciso che questi avrebbero ricordato quanto accaduto loro quando non erano 'svegli', li abbiamo muniti della capacità di associare emozioni a esperienze passate". Con esiti che possono condurre a traumi devastanti.

Nella seconda stagione il programma che rende senzienti i synth porta all'autocoscienza anche Hester, operaia di fabbrica che ha subito svariate sopraffazioni: "Finora la serie ha mostrato synth di natura positiva, come Mia e Max, cresciuti in un ambiente amorevole", ha spiegato la sua interprete Sonya Cassidy, "ma Hester ha vissuto in un luogo dove quelli come lei sono vessati e torturati, e la sua memoria non può sovrascrivere quei ricordi. È fortemente scossa, spaventata, ferita, arrabbiata, pertanto il suo atteggiamento nei confronti degli umani potrebbe essere diverso [rispetto a quello di Leo e co.]”. Il risveglio dei synth è destinato ad attirare l'attenzione dei pochi esseri umani in grado di capire cosa stia accadendo, tra cui un cinico e arrivista dirigente di una società tech interessato a monetizzare la scoperta.

Tra i personaggi inediti della seconda annata di Humans, la scienziata americana Athena, incaricata di carpire il processo che conduce all'autocoscienza tramite il reverse engineering. È impersonata da Carrie-Anne Moss, attrice icona del cyberpunk (era la ribelle Trinity della saga cinematografica di Matrix), che ha anticipato: "Siamo già dipendenti della tecnologia odierna, chissà cosa potrebbe accadere se avessimo i synth a nostra disposizione...". Se disporne ci renderebbe migliori (una società ideale dove l'uomo, liberato dalle incombenze quotidiane, potrebbe dedicarsi solo all'arte, all'esplorazione e alle scienze come in Star Trek) o peggiori (creature indolenti il cui benessere è fondato sullo sfruttamento di schiavi) è una domanda centrale nella prima stagione. Alla riflessione contribuiva il personaggio di Mia, creazione del professore Elster (il padre di Leo): "Lei è ingenua e, per alcuni versi, innocente. Si è affezionata alla sua famiglia umana e loro a lei" ha spiegato la sua interprete Gemma Chan circa il percorso evolutivo del personaggio, "Vuole continuare a vivere e provare nuove esperienze, e teme che il numero sempre più alto synth senzienti spingerà gli umani a percepirli come una minaccia. [...] La seconda stagione si avventura in territori oscuri, dove gli autori si concentrano sull'etica e su come si impara a distinguere tra Bene e Male. Se nella prima stagione gli spettatori possono aver simpatizzato per i synth [buoni], nella seconda scopriranno che ne esistono anche di moralmente ambigui.

SERIE TV
Monday, 09 October 2017

Una serie scoppiettante che ricrea con ottimi esiti lo spirito originale del film di Guy Ritchie. In esclusiva su TIMVISION.

Continua »

CINEMA
Friday, 06 October 2017

Un film urgente come pochi che mette in risalto le grandi contraddizioni che hanno segnato la storia recente dell’Italia repubblicana. Ora su TIMVISION.

Continua »

SERIE TV
Tuesday, 26 September 2017

Fantascienza o attualità? È su TIMVISION la serie tratta dal romanzo di Margaret Atwood vincitrice di 8 Emmy Awards.

Continua »

Da vedere su TIMVISION
Ogni giorno qualcosa di nuovo. Scopri cosa c'è assolutamente da non perdere su TIMVISION. Provare non costa niente: è gratis.
SERIE TV

In equilibrio tra realtà e mito, ecco le quattro stagioni della saga vichinga sul leggendario Ragnar Loðbrók. La serie completa è disponibile solo su TIMVISION.

Continua »

CINEMA

Uno dei migliori film musicali degli ultimi 10 anni. Diretto dall'enfant prodige Damien Chazelle. Ora su TIMVISION.

Continua »

CINEMA

Per chi ama la fantascienza, ma soprattutto per chi ama la scienza. Con Matt Damon e Jessica Chastain. Ora su TIMVISION.

Continua »

le serie in esclusiva
Per gli abbonati TIMVISION le grandi serie arrivano prima. Scopri le serie TV in anteprima e guardale in una maratona non-stop.
SERIE TV
INTERVISTA

L'attrice racconta il personaggio (tutt'altro che amabile) che interpreta in The Handmaid's Tale, serie rivelazione del 2017 e ora in esclusiva su TIMVISION.



SERIE TV
IN ANTEPRIMA ESCLUSIVA

Una serie scoppiettante che ricrea con ottimi esiti lo spirito originale del film di Guy Ritchie. In esclusiva su TIMVISION.



SERIE TV
ESCLUSIVA - STAGIONI: 1 e 2

Più cupa della vita vera, una realtà fantastica dove non ci sono buoni o cattivi, ma solo maghi corrotti dal loro potere. In anteprima esclusiva su TIMVISION.



SERIE TV
IN ANTEPRIMA ESCLUSIVA

Fantascienza o attualità? È su TIMVISION la serie tratta dal romanzo di Margaret Atwood vincitrice di 8 Emmy Awards.



Il grande cinema su TIMVISION
Per gli appassionati di cinema TIMVISION è il posto ideale: i film si sviluppano sulle ampie sfumature, dalla commedia al giallo, passando per la fantascienza e il cinema d'autore. In più su TIMVISION il grande cinema italiano è sempre di casa.
CINEMA
Fantastico - USA, 1982, 115 min.

Una storia che concentra tutte quelle indicazioni, visioni e temi che spesso il cinema sa trasmettere alla gente. Ora su TIMVISION.



CINEMA
Drammatico - Italia, 2016, 94 min.

Un film urgente come pochi che mette in risalto le grandi contraddizioni che hanno segnato la storia recente dell’Italia repubblicana. Ora su TIMVISION.



CINEMA
Azione -

Non solo avventura o fantasy, ma un amore impossibile che richiama la favola della bella e la bestia, persino con un tocco di erotismo.



CINEMA
Azione - USA, Germania, 2009, 160 min.

Il cinema può permettersi tutte le licenze, anche quelle impossibili. Ma Tarantino qui va anche oltre l’impossibile. Ora su TIMVISION.



CINEMA
Fantasy - Italia, Francia, GB, 2015, 125 min.

Trame coraggiose e del tutto estranee al cinema italiano. Un'audacia premiata dalla candidatura alla Palma d'Oro a Cannes. Ora su TIMVISION.



CINEMA
Commedia dram. - Italia, 2016, 99 min.

Pif si conferma autore del paradosso con un film italiano che si affranca dai soliti contenuti. È una buona notizia. Ora su TIMVISION.



CINEMA
Commedia - Italia, 2016, 103 min.

Gabriele Muccino ritrae l'estate dei diciott'anni. Una stagione in cui tutto sembra possibile. Ora su TIMVISION.



CINEMA
Commedia - Italia, 2016, 93. min.

Paola Cortellesi e Micaela Ramazzotti in un buddy movie al femminile che pensa (anche) al pubblico delle donne. In esclusiva su TIMVISION.










Vai alla home di tvzap.it
Copyright © 1999-2017 Elemedia S.p.A. Tutti i diritti riservati — Gedi Gruppo Editoriale S.p.A. — P.Iva 05703731009