SKAM Italia: «La stagione 2 si farà»

Al Biografilm Festival per presentare l'ultimo episodio della prima stagione, regista e cast si concedono ai fan e spiegano lo straordinario successo della serie targata TIMVISION.

SKAM Italia è come “guardare la vita di un sedicenne dal buco della serratura” ci ha spiegato il regista Ludovico Bessegato, presente al Biografilm Festival 2018 per presentare in anteprima l’ultimo episodio della prima stagione di questa serie tv che offre una nuova visione del mondo degli adolescenti.

Ispirato al format norvegese che, in breve tempo, ha conquistato l’Europa, SKAM Italia cerca di “raccontare la quotidianità fatta di piccoli sentimenti, piccole paure, con precisione e cura nel dettaglio. A sedici anni le cose importanti della vita sono queste: il fidanzato ti ha tradito, a scuola non ti hanno invitato a una festa, il compagno non ti ha passato la versione. Sovrastrutture emotive come una malattia in famiglia, la perdita del lavoro o la droga, sono problemi che hanno senso di essere affrontati, ma annullano queste piccole cose” ha spiegato Bessegato, sottolineando che la forza di questo prodotto è “dare ai piccoli fatti quotidiani la massima importanza, perché a quell’età è così. In questo modo il ragazzo medio si sente rappresentato e segue la serie”.

A breve inizieranno le riprese della seconda stagione di SKAM Italia che sarà possibile vedere il prossimo autunno su TIMVISION. “Ci saranno nuovi personaggi, nuove storie d’amore e ci siamo presi qualche libertà in più rispetto all’originale” ha svelato il regista.


Personaggi in cui riconoscersi

Nel corso degli undici episodi della prima stagione viene raccontata la storia di Eva, una giovane ragazza - interpretata da Ludovica Martino - che si trasferisce in una nuova scuola e deve cercare di fare nuove amicizie, incoraggiata dal fidanzato Giovanni (Ludovico Tersigni) con il quale vive una storia d’amore tenera e contrastata.

“Il mio personaggio vive un’evoluzione pazzesca, cresce molto. All’inizio della serie è estremamente insicura e fragile, cambia scuola, non ha amici, il suo fidanzato la trascura, ma poi arriva a lasciarlo e acquista forza” ha detto la giovane attrice, convinta che SKAM sia “un teen drama molto diverso da quello che siamo abituati a vedere in Italia. Non ha un tono paternalistico, non vuole giudicare nessuno, ma si tratta di una realtà raccontata umanamente di persone che fanno delle cose. Abbiamo usato l’idea del remake norvegese, tenendo presente che SKAM significa vergogna, quindi abbiamo pensato di dover far vedere tutto quello che di solito in Italia non si fa vedere nelle serie per adolescenti”.

"Giovanni ha una maturità non da sedicenne. Cerca di far capire alla ragazza che non c’è bisogno di passare tutti i giorni insieme, ma cerca un rapporto pulito di amicizia e amore, un ottimo compromesso tra le due cose, sinonimo di una confidenza che richiede maturità. Io a sedici anni, come ora in fondo, non avevo ancora questa maturità di cercare un rapporto stabile o duraturo, che forse capita alle persone adulte” ha aggiunto Ludovico Tersigni che abbiamo visto nel film L’Estate Addosso di Gabriele Muccino e in Slam: Tutto per una ragazza.

La natura crossmediale della serie

Bessegato ha scoperto il progetto originale nel Gennaio del 2017 e ha comprato i diritti per lavorare sull’adattamento italiano che, pur restando fedele al format norvegese, ha dovuto rapportarsi alla cultura nostrana. “Abbiamo passato del tempo in una sorta di università di SKAM a Oslo con gli autori della serie originale che ci hanno dato dei consigli per realizzare un prodotto in linea con il loro - ha raccontato il regista - C’erano linee guida molto severe, ma le ho seguite con piacere perché loro ci tengono che la serie resti simile in tutti i paesi, sia per la fruizione particolare, sia per la ricerca nelle scuole per adottare un linguaggio molto vicino a quello reale. Hanno studiato molto per creare una serie amata dai ragazzi”.

Infatti l’originalità di SKAM è nella sua crossmedialità e nella sua natura profondamente social, che prevede la condivisione di clip inedite giornaliere sul sito ufficiale della serie e la pubblicazione di foto, video e commenti sulle relative pagine Facebook, Twitter e Instagram che vantano migliaia di followers.

Una modalità che aiuta sicuramente ad avere un feedback immediato dal pubblico che può anche influenzare la narrazione, come ha sottolineato Bessegato: “Su Twitter in particolare possiamo avere un riscontro in tempo reale ed è incredibile. Ti rendi conto con quale attenzione i ragazzi seguono la serie. A volte si sono accorti di cose che nemmeno io in fase di montaggio ho notato. Questo ti responsabilizza, ti gratifica e ti dà comunque dei feedback. Inoltre mi ha stupito molto il livello di alcune riflessioni sullo sviluppo del personaggio o sulle ricadute narrative di certi gesti, da editor professionisti”. 

 

Vite teen sempre connesse

I vari personaggi di SKAM Italia sono continuamente connessi e condividono le loro vite su Instagram, come la maggior parte degli adolescenti di oggi, ma gli attori hanno confessato di non essere molto social. “Sono molto diverso da Edoardo, non ero il bello della scuola, e mi sono divertito a conoscere il suo mondo. A quell’età anche le piccole cose le vivi in modo amplificato, come l’amore adolescenziale è sempre un po’ turbolento. Io prima di riuscire a corteggiare una ragazza avevo un’ansia tremenda” ha raccontato Giancarlo Commare che nella serie tv interpreta Edoardo, il playboy narcisista. E ha aggiunto: “sono costretto a usare i social, anche se alla fine mi ci diverto. Però non ne vado matto”.

Dello stesso parere Tersigni che ha detto: “Anche io lo uso poco e niente. In due anni di Instagram ho pubblicato venti foto e ho fatto una storia. Facebook l’ho proprio disattivato. Sto cercando un po’ di curarmi perché mi sembra anche un po’ una sorta di epidemia che certi giorni torni a casa con il mal di testa, sei distratto e non ricordi nemmeno cosa hai fatto durante la giornata perché hai passato il tempo sul cellulare”. Tuttavia SKAM non descrive il mondo virtuale in modo negativo, come spesso accade negli ultimi anni sul grande e piccolo schermo. Anche se i fatti di cronaca spesso condannano l’uso di questo strumento, soprattutto quando è collegato al mondo dei teenager.

Come sottolinea Tersigni “Il modo di rapportarsi all’altro è cambiato, e si rischia di perdere l’aspetto umano. A volte ho visto gente litigare con le note audio di Whatsapp, anche trentenni non solo adolescenti”. E molto spesso si notano “genitori che calmano i propri figli lasciandoli in balia di un tablet fin da piccoli” come ha ricordato Commare, pensando a vari episodi a cui ha assistito facendo il cameriere prima di fare l’attore.

SKAM Italia è una serie tv giovane, delicata e verosimile, amata dai ragazzi perché parla del loro mondo senza giudicare. “L’idea è quella di non giudicare, ma osservare. Ho parlato molto con loro e ho cercato di rispettarli, come ci hanno insegnato i norvegesi. Se i ragazzi sentono che li stai giudicando mettono il filtro, pensando che sei il solito adulto che non ha capito il loro mondo, e quindi lo semplifica e giudica”. Come ha sottolineato Federico Cesari che interpreta Martino, il migliore amico di Giovanni: “Il bello di SKAM è non imporre determinati metodi di comportamento, ma raccontare la vita delle persone comuni, e il pubblico poi ne trae gli insegnamenti che vuole. I ragazzi compiono tanti errori, ma hanno anche tanti pregi”. 

 

 
 
ACCEDI - REGISTRATI

Oltre 10.000 titoli tra film, serie TV, cartoni e documentari.


ACCEDI ADESSO

CINEMA
Wednesday, 17 October 2018
L'opera prima di Luke Scott è un horror dalle tinte fantascientifiche che riflette (e fa riflettere) sulle derive dell’ingegneria genetica. Ora su TIMVISION. Continua »

SERIE TV
Monday, 15 October 2018
La vita monotona di un’analista del MI-5 viene stravolta da alcuni assassinii che crede siano collegati ed eseguiti da una donna. Ora su TIMVISION. Continua »

SERIE TV
Friday, 12 October 2018
Arrivano su TIMVISION i nuovi attesi episodi di una serie tv capace di parlare apertamente e sinceramente agli adolescenti, di affrontare i temi che stanno loro a cuore. Continua »

Da vedere su TIMVISION
Ogni giorno qualcosa di nuovo. Scopri cosa c'è assolutamente da non perdere su TIMVISION. Provare non costa niente: è gratis.
SERIE TV
Operazioni, relazioni, complicazioni: su TIMVISION 13 stagioni del medical drama che ha consacrato Shonda Rhimes regina della serialità televisiva. Continua »

CINEMA
Storia, scenari: tutto troppo affascinante per non essere colto in pieno da un autore come Clint Eastwood. Ora su TIMVISION. Continua »

CINEMA
Uno dei titoli più audaci del cinema italiano degli ultimi anni, carico di simbolismi, erotismo, atmosfere sospese. Ora su TIMVISION. Continua »

le serie in esclusiva
Per gli abbonati TIMVISION le grandi serie arrivano prima. Scopri le serie TV in anteprima e guardale in una maratona non-stop.
SERIE TV
SERIE TV
La vita monotona di un’analista del MI-5 viene stravolta da alcuni assassinii che crede siano collegati ed eseguiti da una donna. Ora su TIMVISION.

SERIE TV
SERIE TV
Arrivano su TIMVISION i nuovi attesi episodi di una serie tv capace di parlare apertamente e sinceramente agli adolescenti, di affrontare i temi che stanno loro a cuore.

SERIE TV
STAGIONI 1-13
Operazioni, relazioni, complicazioni: su TIMVISION 13 stagioni del medical drama che ha consacrato Shonda Rhimes regina della serialità televisiva.

SERIE TV
SERIE TV
Ora su TIMVISION le nuove avventure di Alex Parrish, agente chiamata a risolvere più di una crisi internazionale, impegnata in missioni ad alto rischio in giro per il mondo.

Il grande cinema su TIMVISION
Per gli appassionati di cinema TIMVISION è il posto ideale: i film si sviluppano sulle ampie sfumature, dalla commedia al giallo, passando per la fantascienza e il cinema d'autore. In più su TIMVISION il grande cinema italiano è sempre di casa.
CINEMA
Horror - USA, 2016, 92 min.
L'opera prima di Luke Scott è un horror dalle tinte fantascientifiche che riflette (e fa riflettere) sulle derive dell’ingegneria genetica. Ora su TIMVISION.

CINEMA
Drammatico - USA, 2018, 94 min.
Storia, scenari: tutto troppo affascinante per non essere colto in pieno da un autore come Clint Eastwood. Ora su TIMVISION.

CINEMA
Drammatico - Italia, 2017, 113 min.
Uno dei titoli più audaci del cinema italiano degli ultimi anni, carico di simbolismi, erotismo, atmosfere sospese. Ora su TIMVISION.

CINEMA
Avventura - USA, 1981, 115 min.
Un vero tsunami, un titolo che cambiò uno dei generi nobili del cinema, l'avventura, in modo radicale. Ora su TIMVISION.

CINEMA
Horror - USA, 2012, 105 min.
Scene grandiose di battaglie e di duelli per un film che assegna a Lincoln, eroe assoluto dell’America e dell’umanità tutta, un ruolo tutt'altro che semplice. Ora su TIMVISION.

CINEMA
Drammatico - Italia, 2017, 98 min.
Un film delicato come un fiore che sorge tra le sterpaglie di un campo abbandonato. Presentato alla Mostra del Cinema di Venezia e ora su TIMVISION.

CINEMA
Commedia - Francia, 2016, 98 min.
Jean Dujardin in una delicata commedia sulla complessità dei sentimenti, sulle difficoltà che sono insite dentro alcune sensazioni ed emozioni. Ora su TIMVISION.

CINEMA
Drammatico - GB, 2017, 82 min.
Benedict Cumberbatch è un padre che si ritrova a vivere inimmaginabili sensi di colpa dopo aver smarrito la figlia di quattro anni in un supermercato. In esclusiva su TIMVISION.








Vai alla home di tvzap.it
Copyright © 1999-2017 Elemedia S.p.A. Tutti i diritti riservati — Gedi Gruppo Editoriale S.p.A. — P.Iva 05703731009